Angela Marrocu, conosciamola insieme

Angela Marrocu è l’autrice di “Quello che forse sarà”, romanzo che ho avuto la possibilità di conoscere e recensire qualche settimana fa. Trovate la recensione cliccando qui

Intervistare un’autrice di cui ho apprezzato la penna, è un ottimo modo per conoscerla più a fondo e conoscere i retroscena del libro, venendo a conoscenza della motivazione di fondo della scrittura della storia.

– Qual è la motivazione che ti ha portato a scrivere questo libro?

Questo libro è nato in modo molto spontaneo, una sorta di impeto a scrivere una storia che mi è venuta in mente un pomeriggio, in un periodo in cui riuscivo a leggere davvero molto.

– Amore e maternità sono due aspetti fondamentali di “Quello che forse sarà”.Che significato dai all’amore? E alla maternità?

L’amore per me, adesso che ho 45 anni, è sostenersi, cercare di capirsi anche quando non se ne ha voglia, andare avanti insieme tra alti e bassi e sapersi perdonare. La maternità è per me la parte più importante della mia vita, mi sento madre prima di tutto e ringrazio di aver ricevuto questo dono.

– Per scrivere il libro hai preso spunto da eventi della tua vita oppure è solo frutto della tua fantasia?

Alcune atmosfere le ho ripescate dal mio vissuto, rielaborandole un po’, per la maggior parte è frutto della mia fantasia.

– L’orgoglio è una caratteristica fondamentale di questo libro, poiché è la causa della crisi di coppia. Cosa ne pensi? Ti reputi anche tu una persona orgogliosa?

Non credo di esserlo , ammetto che la persona con cui tiro più fuori l’orgoglio è mio marito, soprattutto fino a qualche tempo fa. Aspettavo che fosse lui a chiedermi scusa, adesso non più e viviamo meglio.

– Hai intenzione di scrivere il seguito dell vicenda? Oppure un’altra storia? Un’altra storia, sperando che l’ispirazione non mi abbandoni!

Precedente "Quello che forse sarà" di Angela Marrocu - Recensione Successivo "Storia di un numero" di Davide Rossi- Segnalazione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.