“Storia di un numero” di Davide Rossi- Segnalazione

Segnalazione

Titolo: Storia di un numero
Autore: Davide Rossi
Genere: Romanzo
Editore: Rossini
Data uscita: 11/01/2021
EAN: 9788831469814
Pagine: 219
Formato: 14 x 21, brossura
Lingua: Italiano
Prezzo: 13,99

 

 

Oggi vi presento “Storia di un numero ” di Davide Rossi di cui, prossimamente, pubblicherò la recensione.

Il mio interesse nei confronti di questo libro è in particolar modo dovuto sia all’ambientazione, dato il mio interesse in ambito antropologico, sia per il protagonista: tramite la lettura della sinossi appare come un personaggio molto interessante, curioso e attento allo studio, proprio come me.

Degno di attenzione appare poi il viaggio che percorrerà verso l’Europa. Chissà quali sfide dovrà affrontare, e di quante realtà verrà a conoscenza!

Sinossi

In una contemporaneità corrosa dalla malavita e dall’opportunismo, Kenny
nasce in un piccolo stato africano, flagellato dalla povertà, messo in
ginocchio dalla corruzione, dimenticato e disprezzato dagli stessi esseri
viventi. Condizioni disperate per chiunque abbia un minimo di misericordia
per se stesso, difficilmente sopportabile per la sua natura estrema che si
impone nella quotidianità sugli esseri viventi.
La sua infanzia la trascorre a osservare il mondo che gli ruota intorno, che
ansima, grida, muore, violento e insensato. Lui scruta, annota, studia e prova
a conformarsi, ad adeguarsi alla realtà, che cruda e violenta si manifesta,
investendolo senza freni: la sparizione del padre, il trasloco in un’altra zona,
la morte della adorata zia, la presunta anormalità. A confortarlo e a salvarlo
dalla solitudine c’è lo studio, i pensieri, vivaci e senza limiti, la curiosità
verso l’ignoto e la natura.
Camaleonte decide di adattarsi, di vivere secondo i canoni imposti senza
rischiare, coltivando un’irrazionale voglia di responsabilità. Ciò non lo salva
dai suoi simili, spietati e potenti, che lo costringono a scappare via dalla sua
terra, verso un ignoto chiamato Europa.
Un viaggio lungo e pericoloso, attraverso posti incantevoli abitati da
personaggi senza scrupoli, poveri diavoli, disperati, dalla sopravvivenza e
dalla morte.
Storie di tanti numeri uniti nella speranza di una resurrezione e dall’infame
destino di rappresentare solo delle anonime cifre. Un percorso lungo,
attraverso deserto e mare, prigionia e amore, fra carcasse umane e di civiltà.
Biografia autore
Davide Rossi è nato il 18/01/1985 ed è cresciuto in un piccolo paese della
provincia di Pavia, Sant’Angelo Lomellina.
Nonostante gli studi di natura prettamente scientifica, continua a coltivare due
grandi passioni che lo accompagnano fin dalla tenera età: il cinema e la scrittura.
La stesura di varie sceneggiature rappresenta dunque un’evoluzione naturale e una
di queste, scritta a sei mani, porta alla realizzazione del film “Benvenuti a casa
Verdi” del 2013 (Muccapazza film).
Parallelamente all’esperienza cinematografica inizia una fase di sperimentazione
che l’ha portato a partecipare a diversi concorsi letterari con racconti brevi, poesie
e saggi.
“E alla fine c’è la vita” nasce in seguito, e dall’unione, di tutti questi percorsi.
Pubblicato con Apollo Editore nel maggio del 2018, il romanzo riscuote un
discreto successo presso critica e pubblico, consentendo all’autore di presentarsi a
un vasto pubblico di lettori attraverso un tour di presentazioni che ha superato le
dieci date. Parallelamente a questo progetto, e a esso collegato, l’autore ha redatto
un manuale di scrittura creativa, “E alla fine c’è la scrittura”, che ha avuto il suo
culmine con il corso presso l’associazione “Il cielo capovolto” di Torino.
Precedente Angela Marrocu, conosciamola insieme Successivo "Croce e testa" di Michele Visconti- Recensione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.